Giverny, il video

http://youtu.be/XdZO6Hju8Nw

Annunci

(Ri)nasce la mailing list dei fan

Mailing List Note Evanescenti

Vi comunichiamo che è nata la nuova mailing list ufficiale di Grazia Di Michele, che sarà un modo per tenerci in contatto, costruendo una “rete” legata alla nostra comune ammirazione per Grazia e le sue canzoni. Scambieremo opinioni e materiale vario e sarà un modo per accedere in anteprima ad informazioni che riguardano la sua attività. Per iscrivervi, mandate un’e-mail all’indirizzo noteevanescenti@gmail.com

Tutta colpa dell’inciso…

“Tutta colpa dell’inciso” in una bella versione live.  E’ il 2001 e la trasmissione di Iva Zanicchi, “Testarda io” ospita la cantautrice romana per presentare il brano, tratto dall’album appena uscito, “Naturale”. Una spietata Grazia Di Michele scherza con i tormentoni estivi. Una particolarità: tra le coriste è riconoscibile Dolcenera!

Special su Grazia

Special su Grazia andato in onda nella trasmissione Settenote di Rai Uno, domenica 2 dicembre. “La voce femminile italiana più interessante degli ultimi 30 anni”.

Grazia Di Michele contro Carla Bruni: c’è ancora bisogno di femminismo, anche se rinnovato

Dopo aver letto delle polemiche che hanno investito Carla Bruni per le sue dichiarazioni anti-femminismo, Grazia Di Michele si confronta con i suoi amici su Facebook: “Ho letto sui giornali del dibattito che si è acceso intorno alla dichiarazione di Carla Bruni, che afferma che non c’è bisogno del femminismo. L’argomento è così vasto e complesso – scrive Grazia Di Michele – che merita di essere approfondito, soprattutto in questi tempi. Sinceramente voglio credere che Carla Bruni si sia spiegata male oppure che in Francia la situazione delle donne sia effettivamente tale da non richiedere delle rivendicazioni di genere, e questa situazione la tranquillizzi sulla condizione delle donne in tutti i paesi del mondo. Per quanto mi riguarda, la nostra società non ha certamente bisogno di un movimento autoreferenziale, che fa della questione un motivo totalizzante, ma non può fare a meno di un movimento di rivendicazione della libertà e dell’uguaglianza delle donne. Io penso che abbiamo un bisogno urgente di un “nuovo” femminismo, per chiedere la parità dei diritti in tutti gli ambiti civili e politici e che contribuisca alla fine di un modello di società patriarcale, che è alla base di tante discriminazioni, violenze e ingiustizie. Ricordo che Carla Bruni si spese molto per il rilascio di Sakineh Mohammadi Ashtiani, rischiando addirittura una fatwā da parte di alcuni ambienti culturali iraniani. Ebbene penso che se esistono donne da salvare è perché esiste un modello sociale da sovvertire, in Iran, in Italia, Francia e in tanti Paesi del mondo. Che ne pensate?”

Rudji in un video che ci era sfuggito

Fioriscono le idee

E’ andata così: Grazia Di Michele ci ha invitato al concerto che ha tenuto ieri alla Casa del Jazz (teatro pieno e pubblico entusiasta) e ha voluto dimostrarci che il cappello della copertina non è abile opera di photoshop! Così è entrata sul palco col cappello e dopo il concerto, in camerino, si è prestata per una foto esclusiva per “Note evanescenti”! Eccola:

Radio o web? Grazia sceglie Facebook

“Mi piacerebbe che il pubblico avesse la possibilità di ascoltare un brano di Giverny ogni tanto, e dopo – ma solo dopo – decidere di acquistarlo o meno. Le radio – che dovrebbero svolgere anche questo ruolo informativo e promozionale – mi sembra che invece ne svolgano solo uno persuasivo, concentrandosi solo su determinate canzoni e trasmettendole in continuazione. Io non dico che non debbano più trasmettere “Tu mi porti su” della bravissima Giorgia, ma ormai chi vuole risentire quel brano in questi due mesi si è fatto un’idea e mi auguro abbia acquistato il disco. Dico che mi piacerebbe che fosse trasmessa anche altra musica ogni tanto. In questi ultimi mesi, ad esempio, sono usciti alcuni dischi molto belli: li ho acquistati o me li hanno regalati, ma non ho mai avuto il piacere di sentire uno e dico uno di questi brani in un passaggio radiofonico. E’ un po’ un dissipare valore: produrre musica e essere costretti a scambiarla tra pochi intimi, quasi in maniera carbonara. Visto che dunque anche “Giverny” sembrerebbe destinato all’oblio radiofonico col mio staff stiamo pensando ad altri canali promozionali. Nel frattempo però potete ascoltare “Pettini e pettinini”, ma non in radio, perché pare che non sia radiofonica. L’abbiamo appena caricata su youtube. Ascoltatela, e se vi convince diffondete il link tra i vostri amici, sulle vostre bacheche… E poi tornate a dirmi cosa ne pensate! Ci tengo:

Grazia”

Con questo messaggio Grazia affida a Facebook una considerazione e un appello.

Pettini e pettinini

Podcast: interviste al 6 ottobre

Vi siete persi le interviste che Grazia ha rilasciato in questi giorni?
Niente paura! Da qui è possibile recuperarle.
Buon ascolto!

Intervista a Umbria Radio (4 ottobre 2012)

Start! Intervento su Radio Uno RAI (5 ottobre 2012)

Intervista a Radio Parma (6 ottobre 2012)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: